Ecopolis NEWS‎ > ‎

L'assemblea dei Comproprietari della Sala

pubblicato 24 lug 2012, 00:34 da Angolo Orso   [ aggiornato in data 30 lug 2012, 04:26 ]
Tutto si è svolto con la massima tranquillità: un'assemblea corretta, positiva e propositiva. C'è stata qualche piccola scaramuccia, d'accordo, ma entro i canoni della correttezza e del rispetto recoproco. Bazzecole, se confrontati con gli scontri al calor bianco delle assemblee di comprensorio.

La serata è iniziata così: 

Verbale assemblea

"Il giorno VENTITRE del mese di GIUGNO dell'anno DUEMILADODICI alle ore 17:00 nella Sala Comune presso il Comprensorio ECOPOLIS - Borgo La Martella - MATERA si è riunita in SECONDA convocazione l'assemblea straordinaria dei comproprietari della Sala Comune presso il Comprensorio Ecopolis.

Successivamente alle operazioni di registrazione delle presenze e dei millesimi di proprietà, si procede alla nomina del Presidente e del Segretario dell’assemblea, individuati rispettivamente nel sig. Giuseppe MAGNO e nel sig. Angelo SORO. Non sussistono obiezioni da parte dell’assemblea, che approva.

... OMISSIS ...

Il Presidente alle ore 17:10, presa visione dell'elenco dei presenti in nr. 160 comproprietari (dei quali 56 diretti e 104 per delega) su 293, per un totale di 584,50 millesimi (allegato 1, che qui si abbia per integralmente trascritto e riportato), dichiara l'assemblea validamente costituita e specifica ai presenti che tutti gli aventi diritto (in base alle informazioni in possesso dell'Amministratore) sono stati avvisati con raccomandata postale o a mano.

L'Assemblea è chiamata a discutere e deliberare sul seguente ORDINE DEL GIORNO:

  1. Approvazione del regolamento per la gestione e fruizione della sala comune,
  2. Elezione amministratore della sala comune,
  3. Analisi e discussione sull’uso futuro della Sala Condominiale,
  4. Varie ed eventuali.

Dopo la lettura e un breve commento dei punti all’ordine del giorno da parte del presidente, sig. MAGNO,  si passa ad affrontare il primo punto all’ODG e, verificate le presenze, informa l’assemblea che, per l’argomento trattato, è prevista la maggioranza indicata dall'art. 1106 cc (che richiama l'art. 1105 cc) per potere procedere alla votazione e che si è raggiunto il quorum previsto...."

Ed è proseguita tranquilla senza scossoni.
Molte domande, per chiarire gli articoli del regolamento della Sala, qualche appunto e tante idee e suggerimenti per l'uso futuro di questa sala. C'era voglia di fare: "possiamo affittare almeno una sala per la scuola estiva per i bamini? Qui d'estate non si organizza mai niente e, chi c'ha i nonni, può stare tranquillo, altrimenti chiedono certe cifre a Matera!" ... "Una bella scuola di ballo, ci vorrebbe, così il pomeriggio possiamo passare il tempo" ... "Ci vediamo le partite con un contratto SKY sul proiettore" ... "E la sera possiamo organizzare un torneo di burraco. Sono anni che me lo sogno" ... e così via.
Sono arrivate anche domande più specifiche sull'uso della sala e sul significato di alcuni articoli del regolamento.
Le risposte, visto il risultato finale, sono state evidentemente soddisfacenti.
Comunque c'era, da parte di tutti, la voglia di iniziare, di mettere il primo mattone, di dare la prima spinta per mettere in moto una macchina da troppo tempo immobile. Quell'automobile aveva le ruote sgonfie, la ragnatela sul volante ma, permettete la battuta, era rimasta ancora un po' di benzina nel serbatorio. Qualcuno avrebbe voluto utilizzare quel carburante per dar fuoco all'auto, mentre altri volevano utilizzarla per farla partire. Bene: ora la macchina è in moto e abbiamo le chiavi a nostra disposizione. Possiamo decidere se restar fermi e consumare benzina inutilmente o andare al mare, in montagna, in città, dalla zia a Parigi o dal nonno in Portogallo. Potremmo anche decidere di usare l'automobile come un taxi, per alcuni giorni alla settimana ! In questo modo potremmo pagarci i viaggi !
Possiamo decidere: mi sembra già un buon risultato.

Un solo rammarico per tutti quelli che si sono impegnati nell'attività di consegna delle convocazioni e di sensibilizzazione dei comproprietari: quello di non aver visto la partecipazione di un numero maggiore di persone. Le deleghe raccolte hanno permesso di raggiungere la maggioranza prevista per la costituzione dell'assemblea e approvare legittimamente le delibere ma, visti gli argomenti trattati, ci si aspettava un maggior interesse e una "presenza fisica" maggiore.
Pazienza !
A settembre si svolgerà la prima assemblea dove si decideranno tante cose.
Intanto l'assemblea ha incaricato l'amminisratore -Dott.ssa MONTEMURRO- di provvedere alla raccolta dei preventivi (con diritto di prelazione per quelle aziende i cui titolari sono comproprietari della sala: chi ha un'impresa e abita in Ecopolis può presentare preventivi alla Dott.ssa MONTEMURRO per ripitturazione, ripristino dell'impianto elettrico esterno, ripristino infissi etc.) al fine di quantificare la spesa necessaria per rendere nuovamente sicuro e fruibile l'immobile (se volessimo cedere in affitto anche una sola delle tre sale, non possiamo consegnare la struttura in questo stato!).

Insomma, per dirla molto semplicemente, abbiamo finalmente una sala, cioè un punto d'incontro. Da qui possiamo partire (non ri-partire, perchè finora la macchina è stata ferma!) e, se ognuno dedicasse 5 minuti al mese, potremmo andare lontano e far fruttare la nostra comproprietà.


Lascia un commento

Impossibile trovare URL specifiche del gadget
ĉ
Angolo Orso,
24 lug 2012, 00:34
ĉ
Angolo Orso,
24 lug 2012, 00:34
ĉ
Angolo Orso,
24 lug 2012, 00:34
Comments